User:Arcanma/Sandbox

From OpenStreetMap Wiki
Jump to: navigation, search


Toponomastica: cosa mettere nel tag name?

A seguito di una infinita (e pluriennale, anche se a puntate) discussione nella mailing list talk-it[1] e di una vera e propria edit war sulla toponomastica sarda, per cercare di raggiungere un compromesso che possa mettere fine a tutto ciò (o quantomeno limitare il fenomeno) si propone codesta votazione.

Al fine di usare la decisione presa per elaborare uno standard valido in tutto il territorio seguito dalla comunità della mailing list talk-it è necessario non riferirsi al caso particolare sardo. La cosa più logica, trattandosi di località, è quindi far riferimento, nell'elaborazione dei quesiti, alla toponomastica usata da enti tipo l'agenzia nazionale di statistica ed al Codice della Strada vigente.

Si può esprimere la propria preferenza entro il 31 ottobre 2016 apponendo la propria firma nell'elenco numerato presente sotto la sezione relativa all'opzione prescelta nei quesiti 1, 3 e 4. Nel quesito 2 va invece votata ogni opzione aggiungendo, prima della firma un numero da 1 a 6 per indicare l'ordine di preferenza.

Allo scadere del periodo sopra indicato verranno conteggiate le preferenze. Se una delle opzioni non avrà ricevuto la maggioranza semplice dei voti allora si procederà ad un secondo turno con le due opzioni più votate. All'ottenimento del risultato la pagina Multilingual names verrà aggiornata di conseguenza. Può partecipare chiunque è iscritto ad OpenStreetMap e OpenStreetMap Wiki.

Per ogni tipo di commento utilizzare la pagina di discussione.

Si ricorda che la discussione verte solo sul tag name, essendo il name:lang da inserire in ogni caso.

Quesito n°1 - Competenza

Questo primo quesito serve a definire se la competenza sulla questione deve essere locale, di tutta la comunità italofona o della comunità di OSM in generale.

A) Comunità locale

La decisione dovrebbe spettare alla comunità locale in quanto conosce la propria Heimat meglio di chiunque altro. Non si dice in fondo "mappa il tuo quartiere, io mappo il mio; insieme mappiamo il mondo?"

Per votare aggiungere qui sotto la propria firma, preceduta da #

  1. ...

B) Comunità italofona

La decisione dovrebbe spettare alla comunità di lingua italiana nel suo complesso. Per una maggiore usabilità della mappa è necessario evitare il proliferare di stili diversi di mappatura, ed è quindi bene avere uno standard quanto meno a livello nazionale.

Per votare aggiungere qui sotto la propria firma, preceduta da #

  1. ...

C) Comunità mondiale

OSM è un progetto mondiale, lo standard quindi dovrebbe essere mondiale e di conseguenza serve il voto generale della comunità per deciderlo.

Per votare aggiungere qui sotto la propria firma, preceduta da #

  1. ...

Quesito n°2 - Criterio

Questo secondo quesito serve a delineare il criterio da utilizzare per definire ciò che va nel tag name.

A differenza degli altri tre quesiti qui si esprime un'ordine di preferenza relativamente alle sei opzioni; va dunque messo, prima della firma, il numero da 1 a 6 corrispondente alla propria classifica preferenziale (1=opzione maggiormente apprezzata; 6=minimo gradimento).

A) Solo toponimi ufficiali statali

Va riportato nel tag name solo il toponimo ufficialmente definito come riportato ad esempio dall'agenzia nazionale di statistica.

Per votare aggiungere qui sotto la propria firma, preceduta da # e da un numero da 1 a 6 relativo alla propria classifica delle opzioni disponibili

  1. ...

B) Solo toponimi riportati sul cartello inizio centro abitato e località

Segnale di inizio centro abitato
Segnale di inizio località
Cartello bilingue (italo-sloveno) di inizio località

Va riportato nel tag name il toponimo così come riportato dal segnale di località (vedi immagini), cioè quello bianco con scritta nera che vale anche come limite di velocità 50 km/h.

Quando in quel cartello v'è un'unica denominazione va da se che se ne inserisce soltanto una (dunque guardando gli esempio name=Taranto e name=Oviglia). Quando invece ce n'è più d'una, come nella foto d'esempio, vanno inseriti entrambi (name=Liessa - Liesa).


Per votare aggiungere qui sotto la propria firma, preceduta da # e da un numero da 1 a 6 relativo alla propria classifica delle opzioni disponibili

  1. ...


C) Toponimi riportati sul cartello inizio centro abitato e sul cartello di limite territoriale e/o pannello aggiuntivo

Segnale di inizio territorio comunale
Segnale bilingue italo-lombardo di inizio territorio conforme alla normativa del CdS
Segnale bilingue italo-lombardo non conforme al CdS ma nella prassi accettato

Va riportato nel tag name il toponimo così come riportato dai cartelli stradali, siano essi di inizio località (vedi imagini sopra) o di inizio territorio (vedi immagine a destra, ovvero quello marrone con scritta bianca) o in eventuali pannelli integrativi ai primi e/o ai secondi (solitamente marroni con scritta bianca, essendo "segnali turistici e di territorio").

Quando in quel cartello v'è un'unica denominazione e non sono presenti pannelli integrativi va da se che se ne inserisce soltanto una (dunque guardando gli esempio name=Roma). Quando invece ce n'è più d'una, come nella foto d'esempio, o quando vi è un pannello integrativo, come nell'altra foto, vanno inseriti entrambi (name=Busto Arsizio - Büsti Grandi e name=Soncino - Sunsì).

Per votare aggiungere qui sotto la propria firma, preceduta da # e da un numero da 1 a 6 relativo alla propria classifica delle opzioni disponibili

  1. ...

D) Toponimi non presenti sui cartelli - idiomi di minoranze linguistiche tutelate dallo stato

A volte per varie ragioni (come ad esempio la mancanza di fondi per installare la cartellonistica aggiornata secondo le normative vigenti) può mancare il cartello, ciò non toglie che il nome comune della località usato dalla minoranza linguistica tutelata dallo stato che lì abita vada comunque messo nel tag name.

Per votare aggiungere qui sotto la propria firma, preceduta da # e da un numero da 1 a 6 relativo alla propria classifica delle opzioni disponibili

  1. ...


E) Toponimi non presenti sui cartelli - idiomi di minoranze linguistiche tutelate regionalmente e/o riconosciute dall'UNESCO

A volte per varie ragioni (come ad esempio la mancanza di fondi per installare la cartellonistica turistico/territoriale) può mancare il cartello, ciò non toglie che il nome comune della località usato dalla minoranza linguistica, tutelata regionalmente e/o riconosciuta dall'UNESCO, che lì abita vada comunque messo nel tag name.

Per votare aggiungere qui sotto la propria firma, preceduta da # e da un numero da 1 a 6 relativo alla propria classifica delle opzioni disponibili

  1. ...

F) Toponimi non presenti sui cartelli - idiomi di minoranze linguistiche non tutelate e non riconosciute dall'UNESCO

Non sempre la minoranza linguistica è tutelata dagli enti che amministrano l'area ai diversi livelli, e a volte può anche non essere riconosciuta da un ente come l'UNESCO, ciò non toglie che il nome comune della località usato dalla minoranza linguistica che lì abita esista e dunque vada messo nel tag name.

Per votare aggiungere qui sotto la propria firma, preceduta da # e da un numero da 1 a 6 relativo alla propria classifica delle opzioni disponibili

  1. ...

Quesito n°3 - Ordine

Questo terzo quesito serve a definire l'ordine nel quale vanno scritti i toponimi.

A) Prima la lingua ufficiale dello stato

Va sempre anteposto il nome ufficiale statale, a meno che non sia previsto diversamente dalla normativa vigente (come in Alto Adige / Südtirol).

Per votare aggiungere qui sotto la propria firma, preceduta da #

  1. ...

B) Precedenza alla lingua madre maggioritaria

Va usato dappertutto il criterio altoatesino che prevede la precedenza alla lingua madre della maggioranza degli abitanti della località in questione.

Per votare aggiungere qui sotto la propria firma, preceduta da #

  1. ...

C) Discrezionalità locale

L'ordine dei toponimi viene deciso di volta in volta dalla comunità locale che si occupa della mappatura dell'area.

Per votare aggiungere qui sotto la propria firma, preceduta da #

  1. ...

Quesito n°4 - Carattere separatore

Questo quarto quesito serve a definire il carattere separatore tra i valori nel tag name nel caso siano più d'uno.

A) -

Va usato il carattere -, utilizzando in tutti i territori l'attuale carattere separatore applicato nelle località del Alto Adige - Südtirol.

Per votare aggiungere qui sotto la propria firma, preceduta da #

  1. ...

B) /

Va usato il carattere / utilizzando in tutti i territori l'attuale carattere separatore applicato, ad oggi, nelle località della Sardegna.

Per votare aggiungere qui sotto la propria firma, preceduta da #

  1. ...

C) ;

Va usato il carattere ;, cioè è da considerare anche questo come un normale caso in cui più valori siano associati alla stessa chiave.

Per votare aggiungere qui sotto la propria firma, preceduta da #

  1. ...

Risultati

Quesito n°1

Risultati della prima votazione:

Voti %
Opzione A 0
Opzione B 0
Opzione C 0
TOT 100%

Quesito n°2

Risultati della prima votazione:

Totale preferenze
Opzione A 0
Opzione B 0
Opzione C 0
Opzione D 0
Opzione E 0
Opzione F 0

Quesito n°3

Risultati della prima votazione:

Voti %
Opzione A 0
Opzione B 0
Opzione C 0
TOT 100%

Quesito n°4

Risultati della prima votazione:

Voti %
Opzione A 0
Opzione B 0
Opzione C 0
TOT 100%

Note

  1. da valutare se necessario inserire a mo' di nota i link alle discussioni