User:Giuliano

From OpenStreetMap Wiki
Jump to: navigation, search

Il mio nome é Giuliano. Ho 65 anni e sono arrivato nel mondo di OSM da ormai più di tre anni. Sono un tecnico e le rilevazioni facevano parte da sempre della mia attività professionale, ma oggi le cose sono cambiate rispetto a quanto ero abituato. Ci sono tecniche nuove da apprendere e nuovi strumenti da saper usare. Per questo ho voluto fare un po di apprendistato, avvalendomi della conoscenza di Luca, prima di esordire in società. Ho fatto ancora ben poche cose per ora: ho aggiornato la toponomastica del borgo di Verezzi, ho aggiunto un percorso al sentiero del lago del Brugneto e poco altro. Ho un gps indirizzato all'attività sportiva, il Keymaze 500, acquistato si indicazione dei colleghi cartografi, qui in ufficio. Forse non é quanto di meglio esista, ma me lo faccio bastare, per iniziare. E' trascorso un anno e qualche esperienza me la sono fatta. Grazie soprattutto alla pazienza e sincera collaborazione di Luca ho imparato qualcosina di più. Forse per l'immediato futuro potrò mettere a profitto quest'anno di apprendistato per utilizzare anche professionalmente quanto ho potuto intravedere e continuare ad imparare. Sto facendo l'apprendista infatti presso il GIS del mio lavoro (Comune di Genova), spero di riuscire a "liberare" i dati, anche se ciò mi comporterà qualche compromesso entro il mio profilo lavorativo (dovrò sgobbare per li altri, in cambio!). Ma ritengo ne valga la spesa. Ed anche in OSM comincio a pensare di svolgere qualcosa di più del già di per se gratificante mapping. Ma ogni cosa a suo tempo. Tra poco tempo, a metà del mese di marzo 2012, ci sarà l'evento "M(')appare Genova". Parteciperò, e spero di trovare qualcosa di nuovo e stimolante per intensificare la mia attività in questo gruppo. L'obbiettivo principale però rimane uno solo, ed è sintetizzato nella parola "freeness". Nel 2012 ci sono stati diversi eventi relativi alla freeness ed alla liberazione dei dati. In occorrenza di M(')appare Genova c'è stata la prima presa di contatto tra OSM ed il Comune di Genova, volta la fine di "liberare" i dati geografici del Comune di Genova. I risultati, a quanto ne so, non sono stati esaltanti, ma sono serviti almeno per far capire quanto stupide siano le licenze proprietarie, che finiscono per ritorcersi contro chi le ha sottoscritte, e ne rimane dipendente. La città di Genova ha avuto la visita di Richard Stallman, con relativo evento volto alla pubblicizzazione del movimento del free software. Ha parlato anche lui di licenze, ed ha contribuito a rendere patetica la difesa impossibile della segregazione dei dati geografici. L'anno venturo si porrà la questione del mio pensionamento. Debbo cominciare a pensare a cosa farò da grande. La vedo dura per i fanatici del digital divide e dell'utilizzo inconsapevole del software. Temo che il mio carattere, già di per se duro e scostante, finirà per peggiorare nei confronti delle persone che hanno inteso limitare la mia libertà, e volevano anche che dessi loro ragione. In attesa di ciò continuerò a tentare di fare ponti tra la pubblica amministrazione, OSM ed il software libero in tutte le sue manifestazioni. Tra un ponte e l'altro si sta enormemente avvicinando la data della pensione. Sto facendo i conti per andarmene via nel modo per me più piacevole. Mi è un po passata l'arrabbiatura con l'ambiente di lavoro, ma non perchè quest'ultimo sia migliorato. Piuttosto perchè, dopo tanti anni di lotte, sono diventato saggio (leggi "vecchio"), e ho compreso che è inutile pestare l'acqua nel mortaio. Insomma, sto andando incontro ad una serena vecchiaia, fatta di cose per me piacevoli. Gli ideali sono rimasti quelli. Però non voglio più redimere il mondo. Libertà, openess e amicizia sono i valori che rimangono. Il resto in /dev/null, compresi molti compagni di viaggio cui non sono riuscito a dare nulla.