IT:Genova&OSMit2010

From OpenStreetMap Wiki
Jump to: navigation, search
Lingue disponibili — Genova&OSMit2010
· Afrikaans · Alemannisch · aragonés · asturianu · azərbaycanca · Bahasa Indonesia · Bahasa Melayu · Bân-lâm-gú · Basa Jawa · Basa Sunda · Baso Minangkabau · bosanski · brezhoneg · català · čeština · corsu · dansk · Deutsch · eesti · English · español · Esperanto · estremeñu · euskara · français · Frysk · Gaeilge · Gàidhlig · galego · Hausa · hrvatski · Igbo · interlingua · Interlingue · isiXhosa · isiZulu · íslenska · italiano · Kiswahili · Kreyòl ayisyen · kréyòl gwadloupéyen · Kurdî · latviešu · Lëtzebuergesch · lietuvių · magyar · Malagasy · Malti · Nederlands · Nedersaksies · norsk bokmål · norsk nynorsk · occitan · Oromoo · oʻzbekcha/ўзбекча · Plattdüütsch · polski · português · română · shqip · slovenčina · slovenščina · Soomaaliga · suomi · svenska · Tagalog · Tiếng Việt · Türkçe · Vahcuengh · vèneto · Wolof · Yorùbá · Zazaki · српски / srpski · беларуская · български · қазақша · македонски · монгол · русский · тоҷикӣ · українська · Ελληνικά · Հայերեն · ქართული · नेपाली · मराठी · हिन्दी · भोजपुरी · অসমীয়া · বাংলা · ਪੰਜਾਬੀ · ગુજરાતી · ଓଡ଼ିଆ · தமிழ் · తెలుగు · ಕನ್ನಡ · മലയാളം · සිංහල · བོད་ཡིག · ไทย · မြန်မာဘာသာ · ລາວ · ភាសាខ្មែរ · ⵜⴰⵎⴰⵣⵉⵖⵜ ⵜⴰⵏⴰⵡⴰⵢⵜ‎ · አማርኛ · 한국어 · 日本語 · 中文(简体)‎ · 中文(繁體)‎ · 吴语 · 粵語 · ייִדיש · עברית · اردو · العربية · پښتو · سنڌي · فارسی · ދިވެހިބަސް


Dopo lo OSMit 2009 la comunità italiana ha deciso di tenere il prossimo congresso nazionale, OSMit2010, a Genova col supporto del DICAT - Dipartimento di Ingegneria delle Costruzioni, dell’Ambiente e del Territorio dell'Università di Genova.

Saremmo perciò compiaciuti di ospitare SOTM2010 contemporaneamente e nello stesso luogo del congresso nazionale qui a Genova.


Genoa old.jpg

foto by edellepi on flickr under CC BY-NC-SA 2.0 licence.


Organizzatori

Luogo del Convegno

Il congresso sarà ospitato in uno degli edifici del DICAT.

La comunità italiana di OSM e il DICAT collaboreranno per organizzare un interessate ed eccitante evento!

  • La sede dell'evento è ben collegata al centro da autobus ed è vicina ad una delle due principali stazioni ferroviarie (Genova Brignole dista 10 minuti in bus o 15 minuti a piedi).
  • Sono disponibili molti alloggi nelle vicinanze o nel centro città coi quali è stipulata una convenzione con l'Università; inoltre alloggi particolarmente economici sono possibili presso Istituti religiosi o presso l'ottimo Ostello della Gioventù.
  • Il luogo ove si svolgeranno le attività fa parte della Facoltà di Ingegneria, saranno perciò disponibili diverse sale, capaci di contenere dalle 100 alle 320 persone, rendendo possibile più sessioni contemporanee; inoltre sono presenti internet point e aree comuni.
  • Sebbene vi sia a disposizione una mensa e distributori di caffè, il comitato organizzatore contatterà un servizio catering per il pranzo ed il coffee-break.

Probabilmente ai partecipanti sarà richiesto un pagamento tra i 50 ed i 100€ per i due giorni per le conferenze, i pranzi e i coffee-break, anche se speriamo in qualche sponsorizzazione privata o istituzionale, per poter abbassare più possibile questi costi.

Quando

Gli edifici uniiversitari sono chiusi nel weekend, il meeting sarà quindi tenuto nei giorni 8-9 o 12-13 luglio.


Candidatura

E' possibile scaricare il documento di Candidatura


Sommario del programma

La conferenza si focalizzerà sulla validazione dei dati generati dal progetto OSM, come sulla creazione di metadati per migliorarne la qualità e la facilità d'uso; sono previste sessioni parallele per argomenti specifici.

Special tracks:

  • Stato dell'Italia: elenca e presenta gli esempi più significativi divisi in categorie (educativi, commerciali, Pubbliche Amministrazioni);
  • il cambio della licenza;
  • la certificazione della qualità dei dati;
  • importazione dei dati; come fare. Potremo discutere su una guida dedicata alle Pubbliche Amministrazioni e alle scuole superiori;
  • Costituzione del Comitato locale italiano: grazie allo studio del caso della Fondazione OSM, possiamo discutere le linee guida sulla formazione dei comitati locali nazionali.

Inoltre:

  • Sono state sviluppate collaborazioni con diverse Istituzioni territoriali particolarmente interessate a OpenStreetMap, incluso il Parco Nazionale di Portofino. Lo scopo di questa conferenza è quella d'attrarre un nuovo gruppo di OSMer all'SotM.
  • Nel progetto è stata coinvolta una scuola superiore ed i suoi lavori saranno probabilmente presentati e discussi alla conferenza.
  • La città è un interessante banco di prova per testare l'acquisizione dati del progetto OpenStreetMap: la fitta rete urbana è caratterizzata da uno schema particolarmente ostico, con abbondanza di 'urban canyon', non solo nel centro storico, e di strade a parecchi livelli verticali.


Eventi extra congressuali

  • Durante il weekwnd potrà essere organizzato un Mapping Party, sia a Genova, in una zona della città con strade su più livelli verticali, che in un Parco vicino alla città non ancora mappato.
  • Saranno proposte diverse attività extra per far conoscere e gustare il territorio, ad esempio: un tour di mezza giornata della città vecchia o in alcuni dei numerosi musei; la visita all'Acquario di Genova; un tour a Camogli/ Santa Margherita/ Portofino tramite traghetti Alimar o Coop Battellieri o in treno; un'escursione sopra ad Arenzano all'interno del Parco del Beigua.
  • Se verrà scelta Genova, i partecipanti potrebbero rimanere a Genova o in Liguria per trascorrere le vacanze tra bellissime spiagge, escursioni e molto altro; o approfittare dei molti traghetti in partenza da Genova per combinare una vacanza in Corsica o Sardegna (per ulteriori dettagli leggete nel documento di candidatura!)


Informazioni sulla città

Genova è una città molto particolare, caratterizzata dalla presenza del mare su cui, a pochissima distanza, incombono le montagne. Ricca di elementi storici, dall'epoca romana ai giorni d'oggi, e naturali, attrae molti visitatori nazionali ed internazionali. Nei secoli Genova ha rivestito un ruolo molto importante nella navigazione e nel commercio. La Repubblica genovese ebbe un ruolo di primissimo piano dal XII° al XVI° secolo in tutto lo specchio del Mediterraneo e non solo. Culmine di una parabola ascendente fu la scoperta dell'America ad opera dello spirito visionario di Cristoforo Colombo. La produzione cartografica, specialmente legata al mare, è sempre stata molto ampia. In tutt'altro settore, si deve riconoscere inoltre a questa città il primato nella nascita della banche. La testimonianza storica degli anni di conquiste e supremazia sui mari della Superba (antica denominazione della Repubblica di Genova) è ben celata dal tessuto urbano del suo centro storico che, è utile ricordarlo, è il più ampio d'Europa; vi ritroverete così a camminare per i caruggi col naso all'insù o a sbirciare gli interni dei palazzi dietro ad alti portoni, passando da tuguri fatiscenti ad adiacenti residenze degne dei Papi, i palazzi dei Rolli dichiarati dall'Unesco patrimonio dell'umanità. Allo stesso tempo potrete goderne la vista dall'alto dai molti punti panoramici della città, spesso raggiungibili con ascensori e funicolari. In questa città le lingue e le culture si mescolarono molti secoli fa, sin dai tempi delle Crociate, facendone un melting pot ante litteram; riconosciamo nella parlata genovese influssi che vanno dal portoghese e spagnolo al turco e all'arabo. Ritroviamo alcuni degli antichi odori passeggiando sotto i portici di Sottoripa con i suoi negozietti che sfornano farinate e fritture di pesce servite nella carta straccia proprio come due secoli fa. Con pochi passi si traghetta da luoghi restituiti a cittadini e turisti attraverso restauri mirati, alla modernità con grandi rinnovamenti urbanistici realizzati nell'ultimo decennio La modernità è a pochi passi, nei luoghi restituiti a cittadini e turisti da restauri e grandi rinnovamenti urbanistici realizzati nell'ultimo decennio: da una parte Via San Lorenzo, Palazzo Ducale e la splendida via Garibaldi ricca di musei, dall'altra Il Porto Antico con l'Acquario, e le molteplici attrazioni collegate . Genova è particolare anche dal punto di vista botanico: a causa dei suoi microclimi, coesistono nello stesso territorio specie tipicamente nordiche con altre prettamente subtropicali i cui areali si toccano in Liguria. Inoltre, la città e i suoi dintorni sono apprezzabili dal punto di vista geologico, anche ai non addetti per i colori e le forme delle pietre. Chi ama l'escursionismo può scegliere tra molti ambienti diversi, tra i più noti l'Alta Via dei Monti Liguri ed il Parco di Portofino. Senza allontanarsi dalla città si possono visitare i Parchi di Nervi con i suoi alberi monumentali o il Parco Duchessa di Galliera, rispettivamente nell'estremo Levante e Ponente della città. Infine, ma certo non di minore importanza, Genova è anche mare, (e non solo porto) non certo spiaggioni, bensì spiagge più piccole in sabbia, pietrine, sassi o scogli. Senza spostarsi troppo da Genova si possono raggiungere le “spiagge” di Quinto e Pieve Ligure a Levante e quelle di Vesima e Arenzano a Ponente.


Per scoprire altre notizie: Genova!


Come raggiungere Genova

Treno: Genova è un nodo ferroviario con linee verso la Riviera di Ponente/Francia; Asti/Torino; Voghera/Milano; La Spezia/Roma; Ovada/Nizza Monferrato. Visitare il sito Trenitalia Auto: in Genova confluiscono le autostrade A7, A10, A12 e A26. Aereo: l'aereoporto è all'interno della città raggiungibile dal centro con l'autobus Volabus. Attualmente le rotte sono da/verso Alghero, Cagliari, Catania, Napoli, Olbia e Roma; le rotte internazionali sono da/verso Londra, Madrid, Monaco, Parigi, Rotterdam e Tirana. Entro pochi mesi dovrebbe esserci un accordo con RyanAir per aprire nuove rotte. Comunque, in circa due ore di spostamento tramite un altro mezzo (treno, navetta o auto) possono essere raggiunti gli aeroporti di Milano, Pisa e Nizza. Traghetto: vi sono molte compagnie che fanno scalo a Genova da/verso Sardegna, Palermo, Corsica, Barcellona, Tunisia ecc..