IT:Mapping parties

From OpenStreetMap Wiki
Jump to: navigation, search
Lingue disponibili — Mapping parties
· Afrikaans · Alemannisch · aragonés · asturianu · azərbaycanca · Bahasa Indonesia · Bahasa Melayu · Bân-lâm-gú · Basa Jawa · Baso Minangkabau · bosanski · brezhoneg · català · čeština · dansk · Deutsch · eesti · English · español · Esperanto · estremeñu · euskara · français · Frysk · Gaeilge · Gàidhlig · galego · Hausa · hrvatski · Igbo · interlingua · Interlingue · isiXhosa · isiZulu · íslenska · italiano · Kiswahili · Kreyòl ayisyen · kréyòl gwadloupéyen · Kurdî · latviešu · Lëtzebuergesch · lietuvių · magyar · Malagasy · Malti · Nederlands · Nedersaksies · norsk bokmål · norsk nynorsk · occitan · Oromoo · oʻzbekcha/ўзбекча · Plattdüütsch · polski · português · português do Brasil · română · shqip · slovenčina · slovenščina · Soomaaliga · suomi · svenska · Tiếng Việt · Türkçe · Vahcuengh · vèneto · Wolof · Yorùbá · Zazaki · српски / srpski · беларуская · български · қазақша · македонски · монгол · русский · тоҷикӣ · українська · Ελληνικά · Հայերեն · ქართული · नेपाली · मराठी · हिन्दी · অসমীয়া · বাংলা · ਪੰਜਾਬੀ · ગુજરાતી · ଓଡ଼ିଆ · தமிழ் · తెలుగు · ಕನ್ನಡ · മലയാളം · සිංහල · ไทย · မြန်မာဘာသာ · ລາວ · ភាសាខ្មែរ · ⵜⴰⵎⴰⵣⵉⵖⵜ · አማርኛ · 한국어 · 日本語 · 中文(简体)‎ · 吴语 · 粵語 · 中文(繁體)‎ · ייִדיש · עברית · اردو · العربية · پښتو · سنڌي · فارسی · ދިވެހިބަސް


Pictogram voting info.svg
Vedi anche...



Torna al Portale Italiano

Mapper inseriscono dati in JOSM.

Perchè dovrei organizzare un mapping party?

I mapper più esperti, prima di cominciare, insegnano ai nuovi arrivati come usare i GPS.

OpenStreetMap è un progetto che migliora quanto più esperte sono le persone che vi partecipano, per questo i momenti di condivisione e trasmissione dell'esperienza sono fondamentali. I mapping party sono eventi in cui gli utenti esperti si riuniscono con utenti meno esperti, cittadini e chiunque voglia partecipare, per diffondere lo spirito di condivisione della mappa e ottenere una conoscenza condivisa e ampia del territorio in cui si vive o che si sta visitando.

I mapping party possono avere qualsiasi forma: possono essere una passeggiata, una biciclettata, un viaggio in auto quando piove, o anche essere fatti totalmente in ambienti chiusi, se si vogliono mappare zone visibili dalle fotografie satellitari.

Come si svolge un mapping party

Per sommi capi, un estremo riassunto:

  1. Preparazione: si contattano persone, gruppi o associazioni che potrebbero essere interessate. In alcuni casi può servire avere un 'tema' (mappare le piste ciclabili, ristoranti o negozi, mappare completamente un parco ..) così le persone possono vedere il raggiungimento di uno scopo anzichè vedere un generico miglioramento della mappatura. A chi possiede solo uno smartphone si consigliano un paio di App utili a mappare.
  2. Momento introduttivo: specialmente se partecipano persone per la prima volta, è utile avere un proiettore e fermarsi almeno 5 minuti a spiegare cos'è OSM, come funziona e perchè si dovrebbe aiutare la crescita di una mappa libera. In questa fase può essere utile aiutarsi con slide, immagini, video, ecc. La presentazione deve essere veloce e divertente.
  1. Momento sociale: è utile che tutti si conoscano, al fine di creare una comunità coesa e -- soprattutto -- al fine di far conoscere persone che mappano lo stesso territorio.
  2. Uscita, mapping: dopo aver diviso in gruppi gli utenti, ad ognuno viene distribuita una mappa con la zona da mappare assegnata a quel gruppo; è utile darsi una scadenza e fissare un orario al quale tutti i gruppi devono trovarsi al punto finale stabilito. Ai nuovi arrivati dare compiti di mappatura semplici senza voler far loro mappare tutto il mappabile: poche cose ma chiare.
  3. Post-elaborazione dei dati: i mapper si ritrovano nella sede di un volontario, di un'associazione, di un'azienda, di un pub o un caffè per accendere i propri PC e disegnare le strade sulla base delle tracce registrate con i ricevitori GPS. Gli utenti esperti insegnano ai nuovi arrivati come usare i programmi per la modifica delle mappe. Se possibile, al termine della giornata lasciare una paginetta con alcuni link alla wiki, alle map feature e a qualche mappa tematica. Se organizzato con un minimo di anticipo e non sapete cosa o come stampare materiale informativo Wikimedia potrebbe spedire un pò di materiale cartaceo.
  4. Momento gastronomico: i mapping party sono attività conviviali e comunitarie, per questo dopo la fine del party spesso i partecipanti si spostano in un ristorante, caffè o pub per bere un drink, una birra o consumare una cena insieme.

Come organizzare un mapping party

La percentuale delle persone che continuano a mappare dopo aver conosciuto OSM ad un mapping party è statisticamente basso, per non vanificare gli sforzi dei volontari che organizzano la giornata diamo qui alcuni consigli per fa sì che questa percentuale aumenti.

Tra i possibili motivi c'è la relativa complessità dell'intero processo. In una giornata occorre assimilare molte informazioni di svariato tipo; gli utenti non riescono a prendere confidenza con i vari passaggi e potrebbero aver paura di fare danni.

Per quanto possibile cercare di far vedere il risultato della mappatura o almeno una possibile elaborazione dei dati OSM, ad esempio una semplice mappa di umap, in questo modo saranno più invogliati a proseguire nella mappatura.

  1. Assicurarsi che la zona da mappare (comune, quartiere, parco naturale, ecc) esista all'interno di una qualche pagina sul wiki; se non esiste, crearla.
  2. Creare una pagina appositamente per il mapping party; se c'è già stato un mapping party in quella zona, riutilizzare la vecchia pagina per non crearne una nuova.
  3. Aggiungere il mapping party sia all'elenco degli eventi italiani che in quello internazionale.
  4. Mandare una mail in mailing list italiana; se la zona da mappare si trova al confine con altre nazioni, segnalare l'evento anche nella mailing list estera. Segnalare l'evento anche sui social network, come il gruppo OpenStreetMap Italy su Facebook o Twitter; pubblicare la notizia sul proprio blog, che allo scopo può essere inserito nel planet italiano dei blog di OSM.
  5. Via messaggio personale, avvisare tutti gli utenti del wiki e del portale di OSM che risultano nel comune o nell'area interessata.
  6. Si può fare altrettanto dal www con gli utenti che risultano presenti nei dintorni, con i quali si sono avuti contatti nei precedenti mapping party.
  7. Mandare una mail alle mailing list di gruppi e associazioni che si pensa possano essere interessate (LUG della zona, associazioni di ciclisti, attivisti, ecc).
  8. Cercare di dare un seguito alla giornata: terminare la giornata dando già l'appuntamento ad un ulteriore incontro ad una o due settimane di distanza, senza mapping party, in cui rivedere la parte di editing e togliere i dubbi ai nuovi mappatori.

Nei giorni precedenti cercare di far girare informazioni sul tipo di App da installare e sulla necessità di registrarsi come utenti a OSM; sarebbe consigliabile che gli utenti provassero a seguire il tutorial dell'editor ID; questo allo scopo di evitare tempi morti.

  1. Contattare la stampa: risulta molto utile diffondere la notizia sui giornali cittadini, televisioni, ecc; è possibile utilizzare un comunicato stampa già pronto per l'uso - e modificarlo secondo le esigenze, riportato nella pagina Marketing. Se si contattano quotidiani è bene avere un primo contatto diversi giorni prima e il 'reminder' il giorno prima dell'evento.
  2. Preparare materiale cartaceo da distribuire durante gli eventi e locandine per pubblicizzarlo

Creare materiale cartaceo

È molto importante che durante il mapping party vengano distribuiti volantini, guide e che lo stesso party venga preventivamente pubblicizzato e segnalato con poster, striscioni, ecc. Nella pagina Marketing sono presenti materiali pronti per l'uso.

Strumenti utili per i mapping parties

MapCraft. Zonizzazione di Londra per un mapping party.
  • [|Field Papers] facilita la raccolta dei dati di campo senza GPS, solo scrivendo note su un foglio di carta.
  • MapCraft è uno strumento per creare una zonizzazione dell'area da mappare, assegnare le zone ai diversi utenti e seguire il progresso della mappatura.