IT:Multipolygon Examples

From OpenStreetMap Wiki
Jump to: navigation, search
Lingue disponibili — Multipolygon Examples
· Afrikaans · Alemannisch · aragonés · asturianu · azərbaycanca · Bahasa Indonesia · Bahasa Melayu · Bân-lâm-gú · Basa Jawa · Basa Sunda · Baso Minangkabau · bosanski · brezhoneg · català · čeština · corsu · dansk · Deutsch · eesti · English · español · Esperanto · estremeñu · euskara · français · Frysk · Gaeilge · Gàidhlig · galego · Hausa · hrvatski · Igbo · interlingua · Interlingue · isiXhosa · isiZulu · íslenska · italiano · Kiswahili · Kreyòl ayisyen · kréyòl gwadloupéyen · Kurdî · latviešu · Lëtzebuergesch · lietuvių · magyar · Malagasy · Malti · Nederlands · Nedersaksies · norsk bokmål · norsk nynorsk · occitan · Oromoo · oʻzbekcha/ўзбекча · Plattdüütsch · polski · português · română · shqip · slovenčina · slovenščina · Soomaaliga · suomi · svenska · Tiếng Việt · Türkçe · Vahcuengh · vèneto · Wolof · Yorùbá · Zazaki · српски / srpski · беларуская · български · қазақша · македонски · монгол · русский · тоҷикӣ · українська · Ελληνικά · Հայերեն · ქართული · नेपाली · मराठी · हिन्दी · भोजपुरी · অসমীয়া · বাংলা · ਪੰਜਾਬੀ · ગુજરાતી · ଓଡ଼ିଆ · தமிழ் · తెలుగు · ಕನ್ನಡ · മലയാളം · සිංහල · བོད་ཡིག · ไทย · မြန်မာဘာသာ · ລາວ · ភាសាខ្មែរ · ⵜⴰⵎⴰⵣⵉⵖⵜ ⵜⴰⵏⴰⵡⴰⵢⵜ‎ · አማርኛ · 한국어 · 日本語 · 中文(简体)‎ · 中文(繁體)‎ · 吴语 · 粵語 · ייִדיש · עברית · اردو · العربية · پښتو · سنڌي · فارسی · ދިވެހިބަސް

Ecco alcuni esempi per relazioni multipolygon.

Esempi per cartografi: passo passo da un esempio semplice ad uno complesso

In questo capitolo un esempio semplice viene sviluppato passo passo fino a diventare complesso.

Stile usato per la descrizione degli esempi:
  • I segmenti di percorso sono contrassegnati alle estremità con dei grossi punti neri.
  • I segmenti di percorso sono identificati da numeri arabi 1, 2, 3 ....
  • Le aree sono identificate da lettere maiuscole A, B, C, ....
  • I numeri e le lettere nelle figure sono seguiti dalle etichette dell'oggetto (percorso o area) in modo da renderle ampiamente autoesplicative.
  • Vengono riportate solamente le etichette essenziali per l'esempio.
  • Le etichette che non sono essenziali per l'esempio vengono omesse. Ad esempio name=*, source=*.
  • Le relazioni sono descritte nel testo sotto forma di lista, che è più leggibile della notazione XML.
  • I nuovi membri che vengono aggiunti alla relazione nel passo corrente sono contrassegnati con >corsivo.
Relazione
   Etichetta della relazione
   ...
   Membro della relazione
  >Nuovo membro della relazione
   ...
Stile utilizzato)

Foresta (un percorso chiuso)

Il percorso chiuso 1 viene disegnato ed etichettato con landuse=forest per descrivere la foresta A. L'etichettare un percorso chiuso con una etichetta che sottointende un'area fa si che venga disegnata un'area. Questo tipo di scorciatoia funziona per aree semplici, il cui contorno è costituito da un solo percorso, e che non hanno fori. Si potrebbe ottenere lo stesso risultato con una relazione multipolygon, ma questo complicherebbe un caso semplice.
Foresta (un percorso chiuso)

Foresta con un lago (un anello esterno e uno interno)

Il percorso chiuso 2 viene aggiunto alla foresta A ed etichettato con natural=water per descrivere il lago B. Il percorso chiuso 1 viene ora lasciato non etichettato, perchè non esistono caratteristiche che riguardano l'intera area racchiusa. Di per se stesso esso non rappresenta alcunchè. La foresta A etichettata landuse=forest è l'area anulare verde: l'area racchiusa dal percorso 1 meno il lago B.

Il multipoligono A descrive la situazione:

Relazione A:
   type=multipolygon
   landuse=forest
   outer 1
   inner 2
Foresta con un lago (un anello esterno e uno interno)

Foresta con due laghi (un anello esterno e due interni)

Il percorso chiuso 3 viene aggiunto alla foresta A ed etichettato con natural=water per descrivere il lago C. La foresta A etichettata con landuse=forest non è più una semplice regione anulare. Ora è l'area racchiusa dal percorso 1 meno i laghi B e C.

Al mulipoligono A viene aggiunto inner 3:

Relazione A:
   type=multipolygon
   landuse=forest
   outer 1
   inner 2
  >inner 3
Foresta con due laghi (un anello esterno e due interni)

Foresta con due laghi e un'isola (multipoligoni annidati)

Il percorso chiuso 4 viene aggiunto all'interno del lago B ed etichettato con natural=scrub per descrivere l'isola D.

La foresta A, e pertanto anche il multipoligono A, restano immutati:

Relazione A:
   type=multipolygon
   landuse=forest
   outer 1
   inner 2
   inner 3

Ora anche il percorso chiuso 2 viene laciato privo di etichette, perchè non esistono più caratteristiche riguardanti l'intera area racchiusa. Il lago B etichettato con natural=water è ora l'anello blu: l'area racchiusa dal percorso 2 meno l'isola D.

Ciò viene descritto da un secondo multipoligono B:

Relazione B:
   type=multipolygon
   natural=water
   outer 2
   inner 4
Foresta con due laghi e un'isola (multipoligoni annidati)

Foresta con 2 laghi, isola, confine e strada (più percorsi formano dei multipoligoni annidati)

Il percorso 1, che fino ad ora rappresentava l'intero contorno della foresta A, viene ora spezzato e parzialmente sostituito: vengono aggiunti i percorsi lineari 5, 6, 7 e 8 etichettati con boundary=administrative. Inoltre vengono aggiunti i percorsi lineari 9, 10 e 11 etichettati con highway=unclassified.

Anche il percorso 2, che fino ad ora rappresentava l'intero contorno del lago B, viene spezzato. Vengono aggiunti i percorsi 12, 13, 14 e 15 etichettati con highway=track. I percorsi da 5 a 15 vengono etichettati secondo le loro proprie caratteristiche, indipendentemente dall'essere o meno membri del multipoligono, poichè non rappresentano delle aree.

Ciò che "resta" del percorso 1 e i percorsi 6 e 10 formano ora il contorno della foresta A. I percorsi outer 6, outer 10 e inner 13 vengono aggiunti al multipoligono A:

Relazione A:
   type=multipolygon
   landuse=forest
   outer 1
  >outer 6
  >outer 10
   inner 2
  >inner 13
   inner 3

I percorsi 2 e 13 formano il contorno del lago B. Il percorso outer 13 viene aggiunto al multipoligono B:

Relazione B:
   type=multipolygon
   natural=water
   outer 2
  >outer 13
   inner 4
Foresta con 2 laghi, isola, confine e strada (più percorsi formano dei multipoligoni annidati)

Annotazioni:

  • Quando una strada viene usata per descrivere il confine di un'area, è il margine della strada ad essere il confine, non la linea (immaginaria) di mezzeria della strada.
  • Alcuni cartografi preferiscono, come in questo esempio, usare delle strade come confine di un'area, altri preferiscono disegnare linee di confine separate, e altri ancora usano entrambi i metodi a seconda della situazione.
  • Questa sequenza di esempi è cominciata con delle aree. Nella pratica, è più probabile che ci siano già delle caratteristiche lineari (come delle strade) quando vengono aggiunte le aree.

Terreno agricolo confinante con una foresta e fattoria confinante con un lago (multipoligoni adiacenti e aree interne adiacenti)

Il percorso 1 precedente viene ulteriormente spezzato in un nuovo percorso 1 più corto e in un nuovo percorso 16 etichettato con barrier=fence. Viene aggiunto il percorso 17 etichettato con barrier=fence. Viene aggiunto il percorso 18, non etichettato. I percorsi 7, 16, 17 e 18 formano il contorno del terreno agricolo E confinante con la foresta A. Hanno il percorso 16 in comune. Viene aggiunto il percorso chiuso 19 mediante la creazione di due nuovi nodi sul percorso 7 e disegnando un breve percorso sovrapposto al percorso 7. Il percorso 19 viene etichettato con landuse=farmyard per descrivere la fattoria G. Viene aggiunto il percorso chiuso 20 usando i due nodi settentrionali del percorso 19 e disegnando un percorso sovrapposto al confine settentrionale della fattoria G. Il percorso 20 viene etichettato con natural=water per descrivere un terzo lago F.

outer 16 viene aggiunto al multipoligono A:

Relazione A:
   type=multipolygon
   landuse=forest
   outer 1
  >outer 16
   outer 6
   outer 10
   inner 2
   inner 13
   inner 3

Il multipoligono B resta immutato:

Relazione B:
   type=multipolygon
   natural=water
   outer 2
   outer 13
   inner 4

Il terreno agricolo E viene descritto da un nuovo multipoligono E:

Relazione E:
   type=multipolygon
   landuse=farmland
   outer 7
   outer 16
   outer 17
   outer 18
   inner 19
   inner 20
Terreno agricolo confinante con una foresta e fattoria confinante con un lago (multipoligoni adiacenti e aree interne adiacenti)

Annotazioni:

  • I percorsi duplicati, cioè i percorsi sovrapposti, sono accettabili. I nodi duplicati, cioè nodi sovrapposti, non lo sono.
  • Sarebbe possibile evitare l'uso di percorsi duplicati mediante l'uso di multipoligoni. Ma in questo semplice esempio complicheremmo inutilmente la descrizione.

Tre terreni agricoli separati (anelli esterni disgiunti)

Viene aggiunto il percorso 21, non etichettato. Viene aggiunto il percorso 22, etichettato con barrier=fence. I percorsi 21 e 22 formano il terreno agricolo E2, che è separato ma appartiene al terreno agricolo E.

Viene aggiunto il percorso 23, non etichettato. Viene aggiunto il percorso 24, etichettato con barrier=fence. I percorsi 23 e 24 formano il terreno agricolo E3, che è separato ma appartiene al terreno agricolo E. Il percorso chiuso 25 viene aggiunto all'interno del terreno agricolo E3 ed etichettato con natural=water per descrivere il lago H.

Il multipoligono A resta immutato:

Relazione A:
   type=multipolygon
   landuse=forest
   outer 1
   outer 16
   outer 6
   outer 10
   inner 2
   inner 13
   inner 3

Il multipoligono B resta immutato:

Relazione B:
   type=multipolygon
   natural=water
   outer 2
   outer 13
   inner 4

outer 21, outer 22, outer 23, outer 24 e inner 25 vengono aggiunti al multipoligono E:

Relazione E:
   type=multipolygon
   landuse=farmland
   outer 7
   outer 16
   outer 17
   outer 18
   inner 19
   inner 20
  >outer 21
  >outer 22
  >outer 23
  >outer 24
  >inner 25
Tre terreni agricoli separati (anelli esterni disgiunti)

Esempi per cartografi

Prato con terreno agricolo con due foreste con sterpaglia (poligoni annidati su 4 livelli)

Regola: quando dei poligoni sono annidati su più livelli, il metodo più sicuro consiste nel

  • dotare i soli percorsi chiusi più interni di etichette che descrivono un'area
  • etichettare i rimanenti percorsi chiusi solo con chiavi che non descrivono un'area
  • usare più multipoligoni, ciascuno per descrivere due livelli adiacenti.

Questo esempio è nato dalla discussione Verschachtelte Multipolygone nel forum tedesco.

I percorsi chiusi 1 e 2 contornano delle aree con dei fori. Pertanto è necessario l'uso dei multipoligoni, e i percorsi non vengono etichettati. I percorsi 3 e 4, come pure i percorsi 5 e 6, sono gruppi di percorsi che contornano delle aree. Pertanto è necessario l'uso dei multipoligoni. I percorsi 3 e 6 vengono etichettati secondo le loro caratteristiche. I percorsi 4 e 5 non hanno caratteristiche, e pertanto non vengono etichettati. Il percorso chiuso 7 non ha fori, e viene etichettato con una caratteristica che descrive un'area. Pertanto non è necessario alcun multipoligono.

Il multipoligono A descrive il prato A, il multipoligono B il terreno agricolo B, il multipoligono C la foresta C e il multipoligono D la foresta D:

Relazione A:
   type=multipolygon
   landuse=meadow
   outer 1
   inner 2
Relazione B:
   type=multipolygon
   landuse=farmland
   outer 2
   inner 3
   inner 4
   inner 5
   inner 6
Relazione C:
   type=multipolygon
   landuse=forest
   outer 3
   outer 4
Relazione D:
   type=multipolygon
   landuse=forest
   outer 5
   outer 6
   inner 7
Prato con terreno agricolo con due foreste con sterpaglia (poligoni annidati su 4 livelli)

Foresta con tre tipi di essenze

Questo esempio è nato dalla discussione Multipolygone, z.B. See oder Gebäude in Waldfläche nel forum tedesco. Illustra come i limiti correnti dei renderizzatori nell'elaborare i multipoligoni possano venire aggirati pur mantenendo una etichettatura corrispondente alla realtà. Non si tratta di etichettare per il renderer.

Teoria:

Una grossa foresta di essenze miste, avente tre fori con conifere, caducifoglie ed essenze miste potrebbe teoricamente venire correttamente descritta dalla relazione A. Ma al momento i renderizzatori, incluso l'editor JOSM, non la interpretano correttamente. I percorsi chiusi 1, 2, 3 e 4 vengono etichettati come mostrato in figura. Il percorso chiuso 1 viene etichettato con il nome "Big forest", valido per tutta l'area racchiusa dal percorso 1.
Relazione A:
   type=multipolygon
   landuse=forest
   wood=mixed
   outer 1
   inner 2
   inner 3
   inner 4
Foresta con tre tipi di essenze (teoria)

Pratica:

La tecnica seguente è parimenti corretta, ma usa quattro multipoligoni per aggirare le limitazioni attuali dei renderizzatori. Il percorso 1 e la relazione A restano invariati. Le etichette dei percorsi 2, 3 e 4 vengono spostati dai percorsi alle nuove relazioni B, C, D.

Relazione A:
   type=multipolygon
   landuse=forest
   wood=mixed
   outer 1
   inner 2
   inner 3
   inner 4
Relazione B:
   type=multipolygon
   landuse=forest
   wood=coniferious
   name=Coniferous
   outer 2
Relazione C:
   type=multipolygon
   landuse=forest
   wood=deciduous
   name=Deciduous
   outer 3
Relazione D:
   type=multipolygon
   landuse=forest
   wood=mixed
   name=Mixed
   outer 4
Foresta con tre tipi di essenze (pratica)