IT:Editing Standards and Conventions

From OpenStreetMap Wiki
Jump to: navigation, search
Lingue disponibili — Editing Standards and Conventions
· Afrikaans · Alemannisch · aragonés · asturianu · azərbaycanca · Bahasa Indonesia · Bahasa Melayu · Bân-lâm-gú · Basa Jawa · Basa Sunda · Baso Minangkabau · bosanski · brezhoneg · català · čeština · corsu · dansk · Deutsch · eesti · English · español · Esperanto · estremeñu · euskara · français · Frysk · Gaeilge · Gàidhlig · galego · Hausa · hrvatski · Igbo · interlingua · Interlingue · isiXhosa · isiZulu · íslenska · italiano · Kiswahili · Kreyòl ayisyen · kréyòl gwadloupéyen · Kurdî · latviešu · Lëtzebuergesch · lietuvių · magyar · Malagasy · Malti · Nederlands · Nedersaksies · norsk bokmål · norsk nynorsk · occitan · Oromoo · oʻzbekcha/ўзбекча · Plattdüütsch · polski · português · română · shqip · slovenčina · slovenščina · Soomaaliga · suomi · svenska · Tagalog · Tiếng Việt · Türkçe · Vahcuengh · vèneto · Wolof · Yorùbá · Zazaki · српски / srpski · беларуская · български · қазақша · македонски · монгол · русский · тоҷикӣ · українська · Ελληνικά · Հայերեն · ქართული · नेपाली · मराठी · हिन्दी · भोजपुरी · অসমীয়া · বাংলা · ਪੰਜਾਬੀ · ગુજરાતી · ଓଡ଼ିଆ · தமிழ் · తెలుగు · ಕನ್ನಡ · മലയാളം · සිංහල · བོད་ཡིག · ไทย · မြန်မာဘာသာ · ລາວ · ភាសាខ្មែរ · ⵜⴰⵎⴰⵣⵉⵖⵜ ⵜⴰⵏⴰⵡⴰⵢⵜ‎ · አማርኛ · 한국어 · 日本語 · 中文(简体)‎ · 中文(繁體)‎ · 吴语 · 粵語 · ייִדיש · עברית · اردو · العربية · پښتو · سنڌي · فارسی · ދިވެހިބަސް
Pagine di aiuto in italiano
Portale italiano

Pagina principale

Cos'è OpenStreetMap?


Come posso contribuire?

Autostrade
Ciclovie
Ferrovie
Sentieri
Strade Statali

Come usare OpenStreetMap?


Contatta la Comunità Italiana


ATTENZIONE: OpenStreetMap diventa facilmente una droga Alcune persone vengono coinvolte troppo nel processo di mappatura. Prendete frequenti pause, il lavoro da fare è tanto e non serve né a noi né a voi correre troppo.

In questa pagina vogliamo raccogliere alcune convenzioni riguardo la forma dei dati che vengono inseriti in OpenStreetMap. Se stai cercando informazioni sul come utilizzare le applicazioni per inserire i dati in OpenStreetMap prova a consultare la Guida per i principianti.

Inserire i tag

Si possono assegnare i tag (chiave e valore) a qualsiasi nodo, strada o area. Puoi trovare un elenco dei tag generalmente accettati nella pagina Caratteristiche della mappa (map features in inglese). Ci raccomandiamo che questa pagina venga letta attentamente per familiarizzare con lo stile dei tag di OpenStreetMap. Ti ricordiamo, comunque, che qualsiasi coppia di chiavi e valori può essere utilizzata e che l'elenco proposto dalla pagina non è vincolante. In questo wiki, la coppia chiave-valore è rappresentata da "chiave=valore".

Strade

Una strada fisica (strada, percorso pedonale, mulattiera...) è inizialmente disegnata come una serie di punti connessi da una serie di segmenti che costituiscono la strada. Questi, poi, devono essere taggati con un attributo (cioè un etichetta o tag) attraverso la chiave (key) highway=* e, se hanno un nome, con la chiave name=*.

Le strade in OpenStreetMap sono linee senza spessore, disegnate lungo il loro centro (la striscia bianca che divide le carreggiate, quando c'è). Pertanto possono avere nodi in comune con altre strade con cui si incrociano, ma non con ciò che sta ai loro lati (edifici, parcheggi, landuse, ecc...).

Visualmente le strade appaiono tutte uguali nella gran parte delle applicazioni per OpenStreetMap, ma quando la mappa viene generata, si distinguono per colore in base al valore che si è attribuito alla chiave highway.

Per approfondire nel dettaglio i vari livelli di importanza delle strade puoi controllare It:Italian Roads Tagging.

Nomi delle strade

Con il tag name=* si inserisce il nome della via, strada, piazza, che sia.

  • Utilizza l'iniziale maiuscola per i termini “Via”, “Piazza”, ecc. Sebbene la grammatica italiana li voglia con la minuscola, la decisione presa nella mailing list italiana è conforme a quanto deciso a livello internazionale (all'estero è usuale mettere in maiuscolo anche Street o Boulevard).
  • Non usare abbreviazioni, sebbene il nostro cervello sia sufficientemente elastico per riconoscerle, non esiste un modo univoco per associare l'abbreviazione alla parola completa che possa essere utilizzato dai computer. È invece possibile per un programma fare i processo inverso, convertendo la parola completa in un'abbreviazione. Dove è impossibile risalire al nome completo meglio l'abbreviazione che niente, ma si dovrebbe SEMPRE cercare di scoprire il nome corretto e completo, magari chiamando l'ufficio urbanistica del comune. Quando si tratta del nome di una persona, indicare (sempre quando possibile) il nome completo (nome e cognome).
  • Sebbene la regola generale sia di mappare quello che esiste sul terreno e quindi si dovrebbe attenersi a quello che riportano i cartelli toponomastici, talvolta i cartelli stessi si contraddicono o riportano forme diverse dello stesso nome (quando non nomi diversi...). In questi casi sarebbe bene contattare l'ufficio del comune per avere il nome ufficiale.
  • Poni attenzione agli accenti e agli apostrofi.
  • Occorre fare attenzione anche quando ci si trova in luoghi ove siano in uso più lingue e quindi le strade abbiano nomi in ognuna di esse; vedi quindi Bilingual street names.
  • Nella stessa maniera è possibile che una strada/piazza sia conosciuta con un nome storico che però è stato sostituito da una nuova nomenclatura. Esiste il modo di indicare entrambi i nomi, ma sulla mappa deve apparire prevalentemente il nome ufficiale.
  • Il valore di name=* risulterà stampato nella mappa sulla strada stessa, ad uno zoom sufficientemente alto. A livelli di zoom minori invece compare solo il codice ref. Il codice ref=* si usa per le strade che hanno un nome amministrativo (SS42); old_name=* va usato per indicare i nomi precedenti di piazza/vie che hanno cambiato nome. Ad esempio, una piazza di Rovigo che tutti chiamano Piazza Roma ma che in realtà si chiama Piazza Umberto Merlin, in questo caso dovrebbe essere:
name=Piazza Umberto Merlin
old_name=Piazza Roma
Un esempio di tagging è la Way 93724456 (XML, iD, JOSM, Potlatch2, cronologia):
name=Via dei Giovi
old_name=Strada Statale 35 dei Giovi
ref=SP44-bis
old_ref=SS35

Strade prive di nome

Talvolta può capitare che una strada non abbia un nome. È raro, ma capita. In questo caso semplicemente non si inserisce il tag name=*. Può però essere il caso di provare a chiedere a qualcuno del posto per sincerarsi che non sia solamente il cartello a mancare. La strada, infatti, potrebbe avere il nome della strada principale dalla quale parte.

Per specificare esplicitamente che una strada è effettivamente priva di nome, e pertanto l'assenza del tag name=* non è dovuta ad incompletezza della mappa, si può utilizzare noname=yes.

Strade con nome sconosciuto

Potrebbe anche succedere che ti sia scappato di segnarti il nome della strada mentre eri in giro con il tuo gps, o che la foto del cartello sia illeggibile; in questo caso semplicemente non si inserisce il tag name=*. È errato inserire un nome come name=fixme o simili! È pure inutile segnalare esplicitamente la mancanza del nome inserendo un tag fixme=* (per esempio: fixme=name missing), in quanto esistono già strumenti che permettono di evidenziare le strade prive di nome (e di tag noname=yes), come ad esempio la vista 'Highways' di OSM Inspector o Qa.poole.ch (QA tool).

Se invece stai mappando dalle foto satellitari di una zona che non conosci (vedi le linee guida Using Imagery), la strada andrebbe etichettata con highway=road. La mappatura può essere completata in seguito eventualmente con l'aiuto di OSM Inspector o stampando delle Walking Papers.

Sensi unici

Se una strada è un senso unico, è importante disegnarla nel senso di percorrenza corretto ed aggiungere quindi la chiave oneway=* con il valore yes (non è più consigliato l'uso di true o 1). È importante notare che il valore -1 (o meno consigliato reverse) non significa che la strada NON è un senso unico, ma piuttosto che è un senso unico il cui verso è opposto a quello in cui è stata disegna la strada. Per indicare esplicitamente una strada non a senso unico mettete "no" (o meno consigliato 0 o false). È, chiaramente, un controsenso disegnare una strada in un senso opposto a quello di percorrenza, ed occorre quindi fare attenzione a tracciarla in quello corretto.

Strade a carreggiate separate

Le strade a carreggiate separate dovrebbero venir disegnate come due strade separate tracciate in due sensi opposti. La logica è che l'inversione ad U tra i due sensi di marcia non è possibile se non dove i due tracciati si toccano o sono congiunti.

I nodi dovrebbero, possibilmente, essere allineati a coppie lungo le carreggiate, in modo da far correre le strade il più parallele possibili.

Wrong
Right. Nodes aligned in pairs.

Rotatorie

Le rotatorie sono discusse in dettaglio nella pagina junction=roundabout.

Incroci

Tutti gli incroci devono essere disegnati come nodi che appartengono a tutte le strade che si incrociano. È importante fare attenzione perché talvolta può capitare di non collegare davvero le strade. Nella mappa le due strade potrebbero sembrare connesse, ma un programma di navigazione le considererebbe comunque non collegate.

An incorrectly drawn road junction
A simple road junction

Ponti

le strade che diventano ponti vengono marcate come bridge=yes e layer=1

I ponti vengono disegnati come segmenti a parte di una strada. Questa è una delle situazioni nelle quali una strada viene spezzata in più pezzi consecutivi. I tag highway e name devono essere applicati anche al ponte. Al solo tratto interessato dal ponte andranno aggiunti anche i tag bridge=yes con valore yes e layer=1 (o con valore comunque superiore a quello della strada/fiume o linea ferroviaria che viene scavalcata.

altri attributi per strade

Più informazioni vi sono, meglio è. I principianti spesso si accontentano di attribuire pochi tag alla strada come la classificazione highway o il nome. In una mappatura più avanzata ci sono tanti altri tag da aggiungere. Non pensate mai, che una caratteristica sia normale o "default" e non venga indicata per questo motivo. Informazioni che sembrano ridondanti al primo sguardo possono servire in certe condizioni. Un poco di ridondanza è sana per un sistema che viene editato da tante persone dall'esperto al principiante:

  • width=* - larghezza in metri, frazioni con ".", per esempio 3.2
  • maxweight=* - peso massimo
  • lanes=* - numero di corsie
  • surface=* - superficie della strada, per esempio surface=asphalt
  • maxspeed=* - limite di velocità in km/h
  • source:maxspeed=* - limiti espliciti e impliciti di velocità, per esempio: maxspeed=50 source:maxspeed=IT:urban

Marcare le aree

Può capitare di voler inserire nella mappa qualcosa che non è rappresentabile da una linea, ma da un'area (un parco, un'area di parcheggio, un bosco, un lago...).

Attualmente per marcare un'area si procede disegnando una strada che percorre il bordo dell'area e si chiude in se stessa, creando un anello. a questa via verrà attribuita la chiave area=yes. Oltre al tag area va anche attribuito un ulteriore tag che descriva che tipo di area è stata delimitata

  • amenity=parking per indicare un'area di parcheggio
  • leisure=park per indicare un parco o un giardino ricreativo
  • landuse=commercial per indicare che in una determinata area ci sono uffici
  • landuse=construction per indicare che in una determinata area sono previste nuove costruzioni
  • landuse=industrial per indicare fabbriche, officine, magazzini
  • landuse=railway per indicare zone con ferrovie in cui sono presenti scambi e attrezzature di supporto che riguarda il tracciato ferroviario.
  • landuse=retail per indicare che in una determinata area ci sono negozi o centri commerciali
  • natural=water per marcare uno specchio d'acqua (natural=lake per identificare un lago)

....

Accuratezza

L'accuratezza è importante. Anche se il sistema GPS indica una posizione molto precisa (inferiore al metro) l'accuratezza del dato in realtà può variare tra gli 1 ed i 10 metri. (nota: nel gergo comune precisione ed accuratezza possono essere sinonimi, ma nel gergo tecnico, specialmente fra gli anglosassoni, le due parole indicano cose differenti) Questa accuratezza è sufficiente per OpenStreetMap, nella maggior parte dei casi. Occorre, comunque, ricordarsi che una strada può essere larga parecchi metri e che la posizione indicata dal sistema GPS non è necessariamente il centro della strada. Nonostante tutto, però, l'incertezza del dato può indurre in imprecisioni o errori importanti nella mappa.

Per fare un esempio, un incrocio tra due strade potrebbe non essere netto. Due strade potrebbero incrociare la terza non nello stesso punto, ma con qualche metro di differenza. Disegnare l'incrocio come una classica croce, potrebbe essere sbagliato. Un navigatore, infatti, darebbe come indicazione procedere dritti oltre l'incrocio invece di indicare svoltare a destra e poi a sinistra dopo 10 metri.

Quando si disegnano le strade, soprattutto quelle non dritte ed in campagna, occorre aggiungere abbastanza punti in modo che le curve sembrino davvero curve. Non è bene mettere solo un paio di punti per ogni curva. Ricorda che stiamo realizzando una mappa, non un diagramma di navigazione grezzo.

Come NON disegnare la mappa

Tracing curves badly.png

Questo è un esempio di una strada tracciata in maniera estremamente grezza. Disegnare così una strada non è d'aiuto. Se dovesse passare qualcuno a rivedere quell'area probabilmente cancellerebbe il vostro lavoro e lo rifarebbe da capo, dato che è molto più semplice tracciare una strada nuova che correggere quella esistente.

Come procedere

Tracing curves accurately.png

Questa è la stessa strada di prima - ma appare molto migliore e l'utente comprende meglio come siano le curve.

Date

Le date dovrebbero venir inserite secondo il formato ISO-8601 ovvero nella forma AAAA-MM-GG.

Linee guida per la buona mappatura

OpenStreetMap è un progetto gratuito realizzato da volontari. Chiunque può inserire qualsiasi cosa desideri. Come in tutti i mezzi di comunicazione, la mappa è migliore se tutti i partecipanti condividono lo stesso metodo di lavoro.

In questa sezione, quindi, elenchiamo alcune regole generali che migliorano la qualità del valore dei dati presenti in OpenStreetMap. Nessuno è obbligato ad aderire a queste regole, ma vi invitiamo a tenerne conto.

Non mappare per il rendering

Quando disegni gli elementi, disegnali esattamente come sono e non perché nella mappa appaiano belli. Il rendering di openstreetmap non è comunque l'unico possibile e quello che può apparire bello con le regole di rendering della mappa di OSM potrebbe diventare orribile con regole diverse. La mappa deve riflettere la realtà, non l'estetica.

Un elemento, un oggetto di OSM

Non piazzare nodi all'interno di aree che abbiano gli stessi attributi solo perché al centro di essi appaia un'icona (come alcuni fanno per i parcheggi). I renderer mostreranno comunque l'icona se è prevista. Non serve a niente avere ogni singolo parcheggio, campo da calcio o altro due volte nel database solo per motivi estetici.

Disegna dritte le strade che sono dritte

Sembra un'ovvietà, ma non lo è. Se una strada è dritta, marca solo i due punti estremi, non inserire nodi inutili. La gran parte delle strade è perfettamente rettilinea, anche se il vostro gps potrebbe non essere d'accordo. L'errore inevitabile del sistema GPS potrebbe rendere curva una strada dritta. Sia JOSM che Potlatch 2 hanno lo strumento apposito per rimettere in linea le strade dopo aver inserito degli incroci. Usatelo!

Mappa quello che c'è sul terreno

Può capitare che ci siano informazioni in conflitto, per esempio, riguardo il nome di una strada. Una vecchia mappa potrebbe portare un nome diverso dalle mappe più recenti. Non è infrequente, infatti che le strade vengano rinominate. Per i navigatori è importante quello che è indicato nei cartelli stradali. Mappa quello prima di tutto. Esiste comunque il modo per inserire le nomenclature alternative o obsolete (consulta name=* per i dettagli).

Non cancellare i tag di cui non comprendi il significato

Potresti imbatterti in elementi con tag che per te sono privi di significato. Questo, però, non significa che non ce l'abbiano in assoluto. Potrebbero, infatti, essere stati aggiunti per motivi specifici. Se pensi che siano privi di significato, prima di metterci mano, contatta l'utente che li ha inseriti.

Documenta i tuoi tag specifici - Se ti dovesse capitare di aggiungere tu stesso dei tag che non sono standard e che ti servono, permetti agli altri utenti di comprendere il motivo per cui li usi. Scrivi quindi una pagina nella wiki o nella tua pagina utente per spiegarne i motivi.
Correggi gli errori

Se ti dovesse capitare di trovare elementi con tag che ti appaiono (o sei sicuro siano) errati, CORREGGILI!. Il sistema su cui si basa OpenStreetMap è simile ad una wiki ed ogni modifica può essere annullata. Non temere, quindi, di agire, sii coraggioso.