IT:Good practice

From OpenStreetMap Wiki
Jump to: navigation, search
Lingue disponibili — Good practice
· Afrikaans · Alemannisch · aragonés · asturianu · azərbaycanca · Bahasa Indonesia · Bahasa Melayu · Bân-lâm-gú · Basa Jawa · Basa Sunda · Baso Minangkabau · bosanski · brezhoneg · català · čeština · corsu · dansk · Deutsch · eesti · English · español · Esperanto · estremeñu · euskara · français · Frysk · Gaeilge · Gàidhlig · galego · Hausa · hrvatski · Igbo · interlingua · Interlingue · isiXhosa · isiZulu · íslenska · italiano · Kiswahili · Kreyòl ayisyen · kréyòl gwadloupéyen · Kurdî · latviešu · Lëtzebuergesch · lietuvių · magyar · Malagasy · Malti · Nederlands · Nedersaksies · norsk bokmål · norsk nynorsk · occitan · Oromoo · oʻzbekcha/ўзбекча · Plattdüütsch · polski · português · română · shqip · slovenčina · slovenščina · Soomaaliga · suomi · svenska · Tagalog · Tiếng Việt · Türkçe · Vahcuengh · vèneto · Wolof · Yorùbá · Zazaki · српски / srpski · беларуская · български · қазақша · македонски · монгол · русский · тоҷикӣ · українська · Ελληνικά · Հայերեն · ქართული · नेपाली · मराठी · हिन्दी · भोजपुरी · অসমীয়া · বাংলা · ਪੰਜਾਬੀ · ગુજરાતી · ଓଡ଼ିଆ · தமிழ் · తెలుగు · ಕನ್ನಡ · മലയാളം · සිංහල · བོད་ཡིག · ไทย · မြန်မာဘာသာ · ລາວ · ភាសាខ្មែរ · ⵜⴰⵎⴰⵣⵉⵖⵜ ⵜⴰⵏⴰⵡⴰⵢⵜ‎ · አማርኛ · 한국어 · 日本語 · 中文(简体)‎ · 中文(繁體)‎ · 吴语 · 粵語 · ייִדיש · עברית · اردو · العربية · پښتو · سنڌي · فارسی · ދިވެހިބަސް

OpenStreetMap è un progetto libero portato avanti da volontari. Chiunque può inserire ciò che desidera. Detto questo, una mappa funziona meglio se i partecipanti si accordano su un codice di condotta. Queste "buone pratiche" sono delle linee guida che hanno lo scopo di innalzare la qualità e il valore della nostra mappa senza sforzi aggiuntivi. Non è obbligatorio seguirle, né OSM costringerà nessuno dei suoi mappatori a farlo. Ci potrebbero anche essere casi in cui queste linee guida non si applichino o addirittura si contraddicano.

Correggi gli errori

Se trovi degli elementi con dei tag che pensi siano sbagliati, correggili. È un wiki: le correzioni si possono sempre annullare, non avere paura.

Mappa ciò che trovi sul territorio

A volte si possono trovare informazioni discordanti: per esempio un posto può avere un nome su una vecchia mappa, un altro su una recente e un altro ancora sul cartello. Alle persone che usano le nostre mappe (per la navigazione) non interessa cosa è scritto sulle altre: quel che gli serve è trovare sulla mappa i nomi che vedono nei cartelli e viceversa. L'unica eccezione è se ci sono errori evidenti nei cartelli come ad esempio "Piazza Garibeldi": in questo caso possiamo ipotizzare che la gente cerchi intuitivamente il nome giusto e quindi ha senso correggerlo.

Verificabilità

Articolo principale: Verifiability

Per quanto ragionevolmente possibile, i dati di OSM dovrebbero essere verificabili. Questo principio si applica sia ai tag che agli altri aspetti della rappresentazione dei dati; essenzialmente significa che un altro mappatore dovrebbe essere in grado di andare nello stesso posto e raccogliere gli stessi dati ("verificando" quelli raccolti da chi è passato prima).

Non mappare eventi e caratteristiche storiche

Questa è una conseguenza del requisito di verificabilità. Non mappare eventi storici e nemmeno oggetti che non ci sono più perché non c'è modo di verificarli, c'è già stata una discussione in merito. Se sono rimaste delle rovine (che quindi sono verificabili) puoi mappare queste (ad esempio usando historic=ruins). C'è un sostanziale accordo sul fatto che le ferrovie abbandonate e smantellate possano essere mappate se ne sono rimaste almeno delle tracce (usando ad esempio railway=abandoned), se ne è discusso qui. Gli oggetti che non esistono più si possono mappare su OpenHistoricalMap (vedi Open Historical Map).

Non mappare eventi e caratteristiche temporanee

I dati della nostra mappa sono molto scaricati per essere usati offline su vari dispositivi per settimane o mesi. Affinché questi dati offline siano utili ci si aspetta che quel che si mappa rimanga inalterato nelle settimane successive. Alcuni eventi che si svolgono con cadenza regolare (come un mercato settimanale) possono essere mappati usando tag per specificarne gli orari.

Non mappare la legislazione locale se non è legata ad oggetti nella realtà

Cose come le norme locali del traffico dovrebbero essere mappate solo attraverso gli oggetti presenti sul territorio che le rappresentano, come segnali stradali o segnaletica orizzontale. Le altre norme che non sono visibili in alcun modo, non dovrebbero essere mappate in quanto non sono universalmente verificabili.

Non mappare per la visualizzazione

Articolo principale: Tagging for the renderer

Disegna ciò che trovi sul territorio, non inserire dati errati solo perché aiutano il visualizzatore, il navigatore o qualche altro utilizzatore dei dati che ha dei problemi con i dati corretti. Questi utilizzatori vengono continuamente migliorati, non devi piegare i dati alle loro esigenze, ma essere paziente.

Scrivi dei commenti significativi per i changeset

Articolo principale: Good changeset comments

Un buon commento ad un changeset dovrebbe descrivere in modo adeguato e preciso la modifica. Farlo dovrebbe essere una cortesia verso gli altri mappatori, per evitare fraintendimenti e per avere una correzione veloce degli sbagli. Inoltre rende le proprie modifiche più preziose e può tornare utile se in futuro si torna indietro a rivederle.

Non usare il tag name per descrivere le cose

tanti sentieri chiamati "sentiero" (in tedesco)

Articolo principale: Names

Il tag name serve per il nome delle caratteristiche, non per descriverle o classificarle: ci sono altri tag per questo. Ad esempio è sbagliato mettere il tag "name=sentiero" su un sentiero che attraversa una foresta, bisogna invece mettere il tag highway=path. Se il sentiero ha un suo nome (come una strada) avrà anche un tag name, altrimenti questo non ci deve essere.

Puoi trovare il tag più indicato nei preset dell'editor che usi. In iD basta semplicemente iniziare a digitare dopo aver aggiunto l'oggetto, in JOSM si possono cercare i preset premendo F3. Se non trovi quello che serve, puoi cercare in questo wiki, su Taginfo oppure chiedere alla comunità. Se ancora non si trova nulla di adatto si può aggiungere un tag note=* o description=*.

Conserva la storia

Quando le cose cambiano nel mondo reale, devi avere coraggio e modificare la mappa affinché rifletta la situazione attuale. Devi però tenere conto che OpenStreetMap memorizza la storia degli elementi e puoi aiutare a preservarla facendo attenzione a riutilizzare gli elementi quando diventano qualcos'altro. Esempio: se un caffè chiude, anziché cancellare il nodo rimuovi soltato il tag cafe e lascia gli altri (come l'indirizzo) al loro posto.

Quando vuoi aggiornare un edificio o un uso del suolo potresti trovare più semplice cancellare e ridisegnare l'oggetto, ma per mantenere la storia delle modifiche sarebbe meglio modificare gli oggetti esistenti. Per JOSM c'è uno strumento "sostituisci dimensioni e posizione" nel plugin utilsplugin2. Utilizzando questo strumento puoi disegnare un nuovo contorno per l'oggetto e poi unirlo alla way esistente.

Quando un oggetto è rappresentato da uno solo nodo e vuoi disegnare il suo profilo, una buona pratica è quella di tenere il nodo (senza i suoi tag) sul perimetro che si disegna (ad esempio in un angolo o sull'ingresso). In questo modo viene preservata la storia delle informazioni del "vecchio" nodo, rendendola più facile da trovare quando si ispeziona l'oggetto.

Questo è un esempio per passare dal nodo al profilo del campus per una scuola:

  • sposta il nodo della scuola su un angolo delle immagini aeree
  • traccia il campus usando il nodo come uno degli angoli
  • copia i tag dal nodo e cancellali
  • incolla i tag sul contorno del campus, cancella i tag source del vecchio nodo
  • nell'upload, aggiungi la sorgente dei dati al changset (non metterla sull'oggetto del campus).

Una caratteristica, un elemento in OSM

Articolo principale: One feature, one OSM element

Non mettere nodi all'interno di aree taggate nello stesso modo solo per far apparire delle icone sulla mappa. I programmi di rendering mostrano le icone anche sulle aree e non serve avere ogni parcheggio, campo da calcio, ecc... duplicato nel database.

Disegna dritte le strade dritte

Articolo principale: Editing Standards and Conventions

Se una strada è dritta disegnala come tale, per farlo basta tracciare una linea tra due nodi senza nessun altro nodo nel mezzo. Alcune strade sono perfettamente dritte anche se una traccia GPS dice il contrario.

JOSM, iD e Potlatch hanno tutti degli strumenti per raddrizzare le strade con intersezioni che aiutano a mantenere i dati semplici e un miglior aspetto della mappa. Detto questo, se per una strada sono disponibili più tracce e tutte mostrano una curva, oppure si può vederne la forma in una foto aerea - allora disegna la curva in OSM.

Mappa le curve con un numero appropriato di nodi

Assicurati di utilizzare un numero ragionevole di nodi per registrare curve e altre caratteristiche. Non esiste una regola ferrea che dica quanti nodi dovrebbero essere utilizzati per mappare una curva in una strada - è necessario utilizzare il proprio giudizio - ma ce ne devono essere abbastanza affinché l'angolo tra le parti successive di una way non sia troppo grande (per esempio non dovrebbe essere vicino a 90°). Questo significa che su angoli più stretti i nodi dovranno essere più vicini per mappare una curva liscia rispetto che su angoli più ampi.

Fai una media delle tracce GPS

Articolo principale: Accuracy of GPS data

L'accuratezza dei punti di una traccia GPS può discostarsi fino ad alcuni metri, questo dipende da molti fattori come la posizione dei satelliti, la copertura degli alberi, la prossimità di edifici, la posizione del'unità GPS rispetto al centro della strada, ecc... . Se per una strada sono state prese molte tracce allora gli errori su una sola di esse avranno un impatto minore sulla posizione media delle tracce.

Per aiutare in questo è utile caricare sul server tutte le tracce, anche se coprono strade che sono già nel database. Questo permette agli altri mappatori di usarle per fare una media e avere meno errori di posizionamento. Se hai molte tracce per la stessa strada puoi provare a usare lo script "average tracks" per creare un'unica traccia "media".

Allinea le immagini aeree prima di ricalcare

Articolo principale: Using Imagery

Indipendentemente dalla fonte, le immagini aeree hanno uno scostamento rispetto alla reale posizione degli oggetti al suolo. Sebbene possa essere sufficentemente piccolo da poter essere ignorato, di solito questo è sostanzialmente più grande del tipico errore dei GPS (>> 10 metri) e cambia anche su piccole aree (richiedendo un ri-aggiustamento). È obbligatorio controllarlo prima di spostare o aggiungere dati in OSM.

Potenziali sistemi per controllare e correggere gli allineamenti:

  • tracce GPS preesistenti o POI con alta precisione
  • dati OSM preesistenti

Sia JOSM che Potlatch hanno degli strumenti per l'allinamento delle immagini aeree.

Non ricalcare mappe obsolete

Articolo principale: Armchair mapping

Solo perché sono disponibili non significa che le immagini aeree siano aggiornate. Controlla sempre prima di modificare o cancellare dei dati in OSM. L'ideale è mappare solo aree che visiti e verifichi di persona.

Marca le stime con FIXME

A volte può aver senso mappare la posizione stimata di un oggetto piuttosto che non mapparlo, ma la stima va sempre segnata con un fixme=* per ricordare a te e indicare ad altri di verificarla.

Non cancellare i tag che non conosci

Potrebbe capitarti di imbatterti in elementi con dei tag di cui non capisci il senso. Non li devi cancellare automaticamente, potrebbero essere stati inseriti per uno scopo preciso. Se pensi che siano inutili prova a contattare l'autore.

Documenta i tag personalizzati

Articolo principale: New Features

Quando usi tag che non sono sulle caratteristiche della mappa, dai la possibilità agli altri mappatori di capirli (e magari adottarli) documentandoli nel wiki.

Non abusare dei valori separati da punto e virgola

Il punto e virgola separatore di valori può essere inserito tra i valori quando per la stessa chiave è necessario specificare valori multipli. Questo può essere utile per inserire delle liste di valori in certi tipi di tag secondari, tuttavia dovrebbe essere evitato per i tag più mportanti. In generale non bisogna abusare di questo carattere speciale, in quando riduce la semplicità del sistema di tagging.

Vedere anche