IT:One feature, one OSM element

From OpenStreetMap Wiki
Jump to navigation Jump to search

information sign

Questo articolo è una traduzione incompleta di One feature, one OSM element: contiene mancanze, errori non corretti o alcune parti non ancora tradotte.
Se comprendi l'originale in inglese aiuta a completare questa traduzione in italiano. Leggi le istruzioni su come tradurre questa wiki.
Sembra che nessuno stia lavorando a questa traduzione al momento, se vuoi puoi prenderla in carico tu.

Una caratteristica fisica, un elemento su OSM è un principio di buona pratica. Significa che se nel mondo reale è presente un solo oggetto, allora questo dovrebbe essere mappato con un solo elemento su OSM.

Mappare gli oggetti

Regole generali

Un elemento dovrebbe rappresentare un singolo oggetto fisicamente presente. Esempi:

  • Un insieme di edifici sul terreno (ad esempio una scuola) dovrebbe essere mappato con un'area che copre l'intero terreno attorno agli edifici. Le etichette dovrebbero essere aggiunte all'area e non agli edifici a meno che questi siano differenti. Gli edifici all'interno del perimetro scolastico possono essere considerati dagli utenti del database come facenti parte della scuola.
  • Un edificio la cui posizione e forma sono conosciuti dovrebbe essere rappresentato con un'area con le opportune etichette.
  • Un elemento la cui posizione sia conosciuta ma la cui forma è irrilevante o ignota dovrebbe essere mappato con un nodo con le opportune etichette.
  • Un elemento costituito da tanti elementi più piccoli è generalmente meglio rappresentato mediante una relazione. Ad esempio, l'uso di un itinerario si presta alla mappatura di un percorso di escursionismo o di una linea del trasporto pubblico che seguono diversi percorsi highway=* o railway=*.

Un caratteristica fisica per elemento in OSM

Idealmente, ogni elemento di OSM dovrebbe essere mappato con una sola etichetta principale, in modo tale da rappresentare un singolo oggetto sul terreno.

  • Ulteriori attributi o proprietà possono essere aggiunti sullo stesso oggetto.
  • Ad esempio, è meglio usare l'etichetta principale leisure=picnic_site con l'etichetta descrittiva drinking_water=yes piuttosto che aggiungere amenity=drinking_water, un'altra etichetta principale, sullo stesso nodo o area. Se desideri mappare con precisione il luogo esatto della fontanella d'acqua rispetto all'area del pic-nic, puoi creare un nodo separato e mapparlo con amenity=drinking_water.

Esempi di situazioni errate

  • Un'area con un punto all'interno, entrambi con le stesse etichette rappresentanti la stessa caratteristica fisica.
  • Un'area che rappresenta dei terreni con all'interno un singolo oggetto area per mappare l'unico edificio presente, entrambi gli oggetti mappati con le stesse etichette principali.
  • Un percorso chiuso mappato con due etichette principali, una delle quali tipicamente utilizzata con gli elementi lineari (ad esempio barrier=hedge) e l'altra con gli elementi di tipo area (ad esempio amenity=school). In questo caso non è dato sapere se la barriera riguardi un'area o una linea e non è chiaro a quale elemento appartenga ciascuna proprietà.

Situazioni in cui potrebbero essere necessari elementi multipli

  • Più occorrenze di un oggetto nello stesso luogo: ad esempio due scuole che condividono lo stesso terreno. Se le scuole hanno edifici separati, esse possono essere mappate come aree contenenti quegli edifici e si possono sovrapporre laddove il terreno è condiviso. Se più scuole sono nello stesso edificio, esse possono essere tutte mappate come nodi oppure una come area e le rimanenti come nodi.
  • Edifici ad uso promiscuo: L'edificio dovrebbe essere mappato con building=*.
    • Se l'edificio ha un uso principale ben chiaro allora questo può essere aggiunto all'edificio stesso e gli altri aggiunti all'interno del perimetro dell'edificio (ad esempio un ristorante all'interno di un hotel o i negozi dentro un centro commerciale).
    • Se l'edificio non ha un uso principale al di sopra degli altri, allora tutte le attività dovrebbero essere mappate all'interno del perimetro dell'edificio (ad esempio un edificio che contiene varie attività ognuna con la propria entrata individuale).
    • Gli elementi all'interno del perimetro dell'edificio possono essere mappati come nodi o come aree. Lo schema IT:Simple Indoor Tagging può essere facoltativamente usato per specificare la planimetria interna all'edificio.
  • I Fiumi sono generalmente rappresentati con waterway=riverbank o natural=water + water=river per l'area coperta dall'acqua e waterway=river per il percorso lineare che segue il flusso principale del fiume, con in più le etichette name=* su quest'ultimo. Ciò è necessario poiché un fiume interamente mappato con una singola area comporterebbe problemi di performance e manutenibilità.
  • I villaggi sono mappati con place=village e name=* su un nodo al centro mentre il perimetro residenziale è mappato con landuse=residential.

Etichette multiple

Il principio una caratteristica fisica, un elemento su OSM riguarda i nodi, i percorsi e le relazioni, non le etichette.

Talvolta esistono diverse etichette per descrivere la stessa cosa. Ad esempio waterway=riverbank e natural=water + water=river hanno lo stesso significato.

L'etichettatura doppia non è in conflitto con la regola di cui sopra. Infatti, a seconda della situazione avere più etichette potrebbe essere accettabile, non voluto oppure tollerato. Ad esempio contact:phone=* + phone=* accontenta entrambe le fazioni di ciascun sistema di etichettatura e non è un problema dato che per entrambi i sistemi non è prevista a breve l'eliminazione. Alcune volte un'etichetta rappresenta chiaramente lo standard de facto ed è corretto eliminare l'altra se duplicata. Ad esempio per quanto riguarda amenity=police + emoji_encoded_tag=:cop:, la seconda etichetta può essere rimossa (e sicuramente ciò gioverebbe a OpenStreetMap).

Voci correlate

  • Relation:multipolygon – un modo standard di mappare aree complesse (ad esempio una scuola divisa in due parti da una strada o un lago con un'isola al centro)
  • Relation:site – proposta per elementi che nono possono essere propriamente rappresentati con un multipoligono (ad esempio un parco eolico, un oggetto che include molteplici nodi)
  • building:part=* – per mappare edifici complessi